Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Rally 1000 miglia 2015: Un grande successo di sport e di pubblico

Rally 1000 miglia 2015: Un grande successo di sport e di pubblico

10.04.2015

La 39 edizione del Rally 1000 Miglia è vinta da Luca Rossetti e Ivan Maurigi su Ford Fiesta WRC.
Il campione friulano s’aggiudica per la prima volta il rally dell’Automobile Club di Brescia, precedendo sul traguardo di Piazzale Arnaldo Elwis Chentre e Isabella Gualtieri, secondi su Ford Focus WRC, terzo gradino del podio il veneto Marco Signor, in coppia con Patrick Bernardi su Ford Focus WRC. Quarti Fontana e Arena con la Hyundai I20 WRC; Cristiano Manzini e Michele Lucchi, quinti e primi tra i piloti bresciani a bordo Ford Fiesta WRC.
Brescia, 28 marzo 2015 - Luca Rossetti per la prima volta in carriera vince il Rally 1000 Miglia.
Non gli era mai riuscito prima di scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della gara organizzata da Automobile Club Brescia: gli è riuscito nella 39 edizione valida quale prima prova del Campionato Italiano WRC 2015. Il campione friulano, in coppia con Ivan Maurigi e per la prima volta al volante della Ford Fiesta WRC della GP Racing, è sempre stato al comando della competizione sulle strade bresciane, riuscendo a tenere a bada gli avversari nella prima parte della gara, allungando decisamente nella seconda, arrivando a chiudere con 19 secondi di vantaggio su Chentre secondo, e con 23"2 su Signor. Sia l’aostano, che il veneto sono stati i più veloci in una prova speciale, mentre Rossetti ha vinto le restanti quattro.
Gare dagli esiti sfortunati sono state quelle di Alex Caffi, ritirato per problemi al turbo della Ford
Focus, e di Paolo Porro fermato da noie elettroniche alla Ford Focus. Protagonista mancato nel
finale, è stato il piemontese Alessandro Bosca fermato nella 5 prova dalla rottura del cambio della Ford Fiesta WRC.
Classifica dopo la sesta prova speciale: 1. ROSSETTI - MAURIGI (Ford Fiesta WRC) in 102’52.6; 2. CHENTRE - GUALTIERI ( Ford FOCUS WRC) a 19"; 3. SIGNOR - BERNARDI (Ford FOCUS WRC) a 23"2; 4. FONTANA - ARENA (Hyundai I20 WRC) a 1’31"; 5. MANZINI - LUCCHI (Ford Fiesta WRC) a 2’19"7; Cronaca del secondo giro sulle prove speciali del Rally 1000 Miglia 2015 La sosta al Rally 1000 Miglia Village - Parco Assistenza, permette ai tecnici di apportare le modifiche agli assetti delle vetture, correzioni chieste dai piloti sulla base delle sensazioni avute sul comportamento delle auto nel corso del primo trittico di prove speciali percorse. Tutti, chi più o chi meno, hanno adattato le vetture alle nuove gomme scelte, più dure nella tipologia mescola, per affrontare gli ultimi chilometri cronometrati prima dell’arrivo di Piazzale Arnaldo a Brescia.
PS 4: Sia l’aostano Elwis Chentre, sia il cuneese Alessandro Bosca, sono ripartiti dal "Village" bencerti di passare all’attacco della prima posizione del friulano Luca Rossetti. Per nulla condizionato dall’essere per la prima volta in gara con la Ford Fiesta 1600 WRC, il driver della Promo Sport Racing non ha dato assolutamente dato segno di rallentamento, anzi: nella quarta prova speciale, ripetizione della Irma, Rossetti ha ulteriormente incrementato il suo vantaggio sugli inseguitori.
Firmando la prova con 9’35"6, migliorando il suo tempo precedente di poco più di sedici secondi, Rox ha staccato di 6 secondi Chentre e 7"9 Signor, 14"5 Fontana che precede un Bosca in difficoltà col quinto crono a 20" da Rossetti.
PS 5. Il leader poi va a mettere in cassaforte il primato, assestando un altro colpo nella quinta e
penultima piesse. Rossetti è il più veloce per la quarta volta nella giornata, fermando i cronometri sul tempo 10’02"6 sulla Pertiche in versione corta, staccando di 3"2 Signor, di 4"2 Chentre e di 19"4 Fontana.
Dopo la quinta piesse, la Rossetti conduce con 18"3 su Chentre. Terzo è Signor, a 25"1 da
Rossetti, ma a meno di sette secondi dall’aostano, quarto è Fontana e quinto Manzini.
Gara finita? Per Alessandro Bosca si: il cuneese s’è dovuto ritirare per la rottura del cambio della Ford Fiesta prima della quinta piesse.
PS 6 A confermare la leadership e vittoria di Rossetti, è la sesta ed ultima speciale di Moerna,
vinta da signor, con 1"9 sul friulano e con soli 2"6 su Chentre.